Premio Calderara

Premio Calderara
Premio Calderara 2017-02-02T21:59:04+00:00

In data 30 novembre 2004, l’Amministrazione Comunale ha istituito il “Premio Calderara“.

Si tratta di una benemerenza civica, introdotta allo scopo di rendere pubblica riconoscenza a persone, gruppi di cittadini o associazioni che hanno contribuito alla crescita della comunità  vanzaghese, sia rendendone pi๠alto il prestigio attraverso la loro personale virt๠e capacità , sia offrendo con disinteressata dedizione il proprio impegno.

Il nome del premio è strettamente legato a Palazzo Calderara che, oltre ad essere una tra le pi๠belle ville settecentesche della zona, è la sede del Municipio e simboleggia quindi la nostra comunità .

Assegnato da un’apposita commissione, il “Premio Calderara” viene consegnato al vincitore durante lo spettacolo conclusivo della manifestazione “Vanzago in Festa” – festa del paese e festa di tutte le associazioni e società  sportive vanzaghesi.

Il Premio

Le opere d’arte che simboleggiano il premio sono state realizzate da tre artisti locali di fama internazionale:

  • Graziella Zanaboni  per le edizioni 2005 e 2006
  • Gino Corsanini per le edizioni 2007, 2008 e 2009
  • Francesca Lucchini per le edizioni 2010 e 2011
  • Gino Corsanini con il contributo di Graziella Zanaboni e Francesca Lucchini dal 2012

Descrizione del premio 2005 e 2006 realizzato da Graziella Zanaboni
Un “frammento” in organza, inserito in un cristallo circolare, propone due figure alate riprese dall’affresco posto nella lunetta sopra l’entrata principale di Palazzo Calderara. In sostituzione dello stemma gentilizio, le due figure esaltano una colonna: “virtuale importanza” del premiato. La colonna è ripresa dall’affresco del soffitto nel salone centrale.

Descrizione del premio 2007, 2008 e 2009 realizzato da Gino Corsanini
IMPRONTA
Segni tangibili dell’importante impegno a servizio della comunità . Impronte, unione di materia lanciata in voli individuali che si ricongiungono a formare un insieme: la nostra comunità . Eterna danza di impronte.Le impronte sono rappresentate in questa opera come segni sull’acqua, un elemento che rappresenta Vanzago. Nelle forme pi๠antiche del suo nome (Veniacum, Venciacum, Vanciacum) si trova infatti la radice “an”, spesso mutata in “en” che per i celti, da cui il nostro paese trae origine, aveva il significato di acqua. La terminazione in “ac” stava invece a significare villaggio. Quindi: “villaggio vicino all’acqua” o “villaggio tratto dall’acqua”.

Descrizione del premio 2010 realizzato da Francesca Lucchini
RIFLESSO DELLA CONDIVISIONE
Raggio luminoso che emana energia e rifrange un fattivo coinvolgimento di persone che offrono la propria dedizione operando in una Comunità , dove le barriere sono solo “ombra”, e contribuiscono ad elevarne il modo di vivere le proprie necessità  e confermarne i valori. Uno scorcio del Palazzo Comunale e’ visibile fra la “gente”.

Descrizione del premio 2011 realizzato da Francesca Lucchini
RADICI DELLA CONDIVISIONE
Radici vitali, dove le origini non hanno colore, che contribuiscono ad alimentare e a sostenere l’albero-Comunità  al fine di vederne le fronde sempre pi๠fresche e…vivaci. E’ visibile uno scorcio del Palazzo Comunale.

Descrizione dell’attuale premio realizzato, a partire dal 2012, da Gino Corsanini, Graziella Zanaboni e Francesca Lucchini
Il nuovo premio, un medaglione in bronzo raffigurante Palazzo Calderara – sede del Municipio e casa di tutti i vanzaghesi, racchiude in sè tutti i premi delle passate edizioni candidandosi ad essere l’opera d’arte definitiva per il premio stesso.

ELENCO DEI VINCITORI

2016 – CENTRO ITALIANO FEMMINILE

Il Centro Italiano Femminile di Vanzago è un gruppo di donne che, nel suo cammino lungo settant’anni, ha dato vita a diversificate iniziative in risposta al bisogno sociale sia a livello locale che oltre i nostri confini. Promuove la dignità della donna favorendone l’aggregazione, l’impegno solidale e il coinvolgimento nella crescita culturale.

2015 – COMITATO CINEMA TEATRO FLORES

Gruppo di volontari che con costanza e disponibilità  fanno vivere la struttura del Cinema Teatro Flores favorendo la fioritura di molteplici espressioni artistiche e culturali, promuovendo il pensiero e il dialogo.
Grazie alla programmazione cinematografica e culturale, sono diventati, nel tempo, un punto di riferimento e di aggregazione per la comunità  e per tutte le associazioni.

2014 – GRAZIELLA ZANABONI

Donna che ha saputo coltivare le sue doti artistiche, umane e spirituali al servizio della cultura popolare. Costantemente innamorata della bellezza.Ha saputo cogliere anche attraverso la sofferenza la grandezza degli affetti familiari, giungendo alla maturità  e accettando il limite umano nella percezione dell’Infinito.

2013 – G.A.P.A. – Gruppo Autonomo Pensionati Attivi

Cittadini che nella maturità  della loro esperienza di vita offrono, con azioni volontarie, un gioioso impegno civico.
Il forte legame alla vita della comunità  si esprime nella salvaguardia e cura dell’ambiente e nel sostegno e supporto alle importanti manifestazioni locali.
Straordinario esempio per tutti di amore e rispetto per il proprio paese.

2012 – ANGELO CRIVELLI

Da quarant’anni dirige e anima il Coro della Parrocchia di Mantegazza e Rogorotto.
Una passione e un amore per la musica che ha sempre voluto mettere al servizio degli altri e della comunità .

2011- ADRIANO COLOMBINI

Cittadino che nella vita e nei diversi ruoli ricoperti si è dedicato alla comunità  per renderla coesa, aperta e accogliente.
Sollecito, sensibile e solidale con tutti, in particolare verso le persone in difficoltà  e senza lavoro.
Ci ha comunicato un alto senso civico e un amore singolare per il nostro paese.

2010 – CORPO MUSICALE DI VANZAGO

Le note del Corpo Musicale di Vanzago sono il simbolo pi๠evidente della passione, della dedizione e dell’impegno per la nostra Comunità : musica che diventa regalo per tutti i cittadini nei momenti di festa, trasmissione di valori e delle tradizioni culturali della nostra storia, e momento di aggregazione e di insegnamento per i pi๠giovani.
La stima di cui la “Banda” gode, suscita il ringraziamento ai tanti protagonisti di oltre un secolo di storia i quali, ciascuno nella propria individualità , hanno saputo – e sanno ancora – dare il proprio contributo per raggiungere un’armonia di suoni e di valori.

2009 – FRANCESCO AIRAGHI

Persona esemplare che ha saputo condividere valori autentici con la comunità  vanzaghese,
attraverso un costante impegno ed una grande disponibilità  nei diversi ruoli ricoperti.
Alta figura morale, buon padre di famiglia da indicare quale esempio per le giovani generazioni.

2008 – COMPAGNIA GIOVANE TEATRO

Per aver dimostrato entusiasmo ed impegno nell’espressione artistica del teatro.
Una passione che ha saputo creare un forte momento di aggregazione con il coinvolgimento di tante persone dal cuore “giovane”.

2007 – LILIANA E GRAZIELLA BORTOLOTTI

Per il costante impegno a servizio di alcune delle popolazioni tra le pi๠povere al mondo soprattutto nel sud dell’India e dell’Africa.
Un impegno lontano dalla “luce dei riflettori” che ha saputo tuttavia consolidarsi nel tempo dando vita ad una solida e costante rete di relazioni con le missioni visitate.
La nascita del gruppo di volontariato “Amici dell’India” voluto da Liliana e Graziella ha consentito a molti vanzaghesi di avvicinarsi ai problemi dell’India e del mondo intero e a darsi da fare concretamente per gli altri soprattutto attraverso le adozioni a distanza a favore delle famiglie pi๠bisognose.

2006 – DON GIANCARLO PRAVETTONI

Un uomo che ha saputo spendere la propria vita a servizio degli ultimi e dei pi๠bisognosi con dedizione ed amore.
Il suo impegno è stato una vera e propria testimonianza di pace, solidarietà  e altruismo verso i pi๠deboli soprattutto laddove la vita è pi๠difficile a causa dell’estrema povertà  e della guerra.

2005 – ASSOCIAZIONE IL DELFINO

Per la costante dedizione verso le persone diversamente abili che vengono assistite non solo nelle loro esigenze quotidiane ma anche sotto l’aspetto umano attraverso l’affetto, una puntuale attenzione nei loro confronti e soprattutto la comprensione delle loro necessità .
Un’azione certamente difficile ma che ha saputo consolidarsi negli anni contagiando molti giovani vanzaghesi che oggi operano con successo all’interno di questa associazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi