Avvio del Reddito di Inclusione (REI)

, Notizie dall'AmministrazioneAvvio del Reddito di Inclusione (REI)

Avvio del Reddito di Inclusione (REI)

Il Reddito di inclusione (REI) è una misura di contrasto alla povertà dal carattere universale, condizionata alla valutazione della condizione economica, che prevede un beneficio economico alle famiglie economicamente svantaggiate.

Verrà erogato dal 1° gennaio 2018 e sostituirà il Sia (Sostegno per l’inclusione attiva) e l’Asdi (Assegno di disoccupazione).

Il REI si compone di due parti:

un BENEFICIO ECONOMICO, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento Elettronica utilizzabile per:

-gli acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito MasterCard

-Il pagamento delle bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali

-Prelevare contante entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile

Il beneficio economico dura diciotto mesi. L’importo dipende dalla numerosità della famiglia e dal cosiddetto “reddito disponibile”, può arrivare fino ad un massimo di circa 485 euro mensili.

un PROGETTO PERSONALIZZATO di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa, predisposto dai servizi sociali del Comune, volto al superamento della condizioni di povertà. Prevede specifici impegni per adulti e minori sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Dal progetto derivano reciproche responsabilità.

Possono accedere al REI i nuclei familiari al cui interno sia presente al momento della presentazione della domanda e per l’intera durata dell’erogazione del beneficio una delle seguenti condizioni:

  • presenza di un componente di età minore di anni 18
  • presenza di una persona con disabilità e di almeno un genitore o di un tutore
  • presenza di una donna in stato di gravidanza accertata
  • presenza di un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione

ISEE in corso di validità non superiore pari o non superiore a 6.000 euro;

  • ISRE pari o non superiore a 3.000 euro;
  • Un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20.000,00 euro;
  • Un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 10.000 euro (ridotti a 8.000 euro per la coppia e a 6.000 euro per la persona sola)
  • nessun componente il nucleo deve risultare titolare di prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;

La domanda deve essere presentata al proprio Comune di appartenenza, a partire dalla data del 1° dicembre 2017, su un modello predisposto dall’INPS.

Alla domanda, debitamente compilata, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  • Fotocopia del documento di identità in corso di validità
  • Attestazione I.S.E.E. in corso di validità
  • Certificato di disoccupazione, qualora sussista il caso.

Le domande saranno valutate in ordine cronologico, in base alla data di presentazione del 1^ dicembre 2017.

Il reddito di inclusione (REI) sarà erogato a partire dal 1^ gennaio 2018.

In allegato modulo di richiesta

modulo rei

2017-12-10T22:50:58+00:00 Primo Piano, Notizie dall'Amministrazione|

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi