Autocertificazione

HomeAutocertificazione

Autocertificazione

Descrizione
Per fare l’autocertificazione e’ sufficiente un foglio di carta sul quale apporre la propria firma senza autentica, lo stesso interessato dichiara per iscritto e sotto la sua responsabilità l’esistenza di certi fatti o atti che lo riguardano come:  luogo e data di nascita, esistenza in vita, residenza, stato di famiglia, stato civile, nascita del figlio, morte, cittadinanza, godimento dei diritti politici,iscrizione in albi o elenchi pubblici.
Inoltre la nuova legge Bassanini ha allargato le possibilità di autocertificazione ad altri stati, fatti e qualità, come: il titolo di studio, il reddito, l’assolvimento degli obblighi contributivi, il numero del codice fiscale e della partita IVA, lo stato di disoccupazione, la professione, la qualità di legale rappresentante di persone giuridiche, di tutore, curatore e simili, se hai adempiuto agli obblighi militari, l’assenza di condanne penali, i dati di stato civile.
L’autocertificazione e’ utilizzabile nel rapporto con le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi pubblici, e ai privati che vi consentano. L’esibizione di un documento d’identità valido, in virtù dei dati che contiene (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, cittadinanza e stato civile) ha lo stesso valore dei certificati. Tutte le Pubbliche Amministrazioni hanno predisposto apposita modulistica per la compilazione delle autocertificazioni e delle dichiarazioni sostitutive degli atti di notorietà.

Chi può fare la richiesta

Dove andare

Cosa presentare

Tempi di risposta

Cosa fare

Quando fare la richiesta

Note

Norme di riferimento

ARGOMENTI

2016-09-06T14:08:31+00:00

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi